LESIONI STRADALI GRAVI E GRAVISSIME ALL’ESAME DELLA CORTE COSTITUZIONALE

Lesioni Stradali

Come atteso finisce alla Corte costituzionale la norma che prevede la procedibilità di ufficio delle lesioni stradali gravi e gravissime commesse con violazione generica delle norme sulla circolazione stradale. E’ stato il Tribunale di La Spezia a sollevare la questione di legittimità con ordinanza pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 5/2019.

Il Giudice ha  ravvisato la possibile violazione dell’art. 76 della Costituzione del decreto legislativo n. 36 del 10 aprile 2018  nella parte in cui non prevede la procedibilita’ a querela anche per i delitti previsti dall’art. 590-bis, comma 1 codice penale.

Secondo il tribunale la ratio della legge dell’art. 1, comma 16, lettera a) n. 1 era di prevedere la procedibilita’ a querela per le vittime dei reati, che erano in stato di incapacita’ già  prima della loro commissione, a causa di eta’ o infermita’, in un’ottica di tutela di una categoria di soggetti vulnerabili, non in grado di sporgere agevolmente querela.

Viene quindi criticata la mancata estensione della procedibilita’ a querela dei delitti di cui all’art. 590-bis, comma l del codice penale perché si equiparava la vittima di un sinistro stradale, che ha subito, proprio a causa del sinistro, lesioni gravi o gravissime, ad una persona offesa che si trova in stato di incapacita’ per infermita’ o eta’, e per tale motivo non in grado di sporgere querela, perché manca una correlazione diretta e costante fra le lesioni gravi o gravissime riportate a seguito di un sinistro stradale e lo stato di incapacita’ di infermita’.

Il Giudice ha sottolineato che l’attuale regime di procedibilità non aiuta le esigenze deflattive del contenzioso né il concreto interesse delle vittime  che è l’aspettative risarcitoria. Infatti la possibilità di rimettere querela è un formidabile incentivo alla soluzione riparatoria.

Infine ila norma sarebbe  mette sullo stesso piano condotte di allarme sociale molto diverso tra loro, parificando, senza ragione,  tali condotte a quelle di delitti colposi commessi da persone che si trovano sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti.

Link e documenti:
Tribunale La Spezia ordinanza n. 3/2018


Assistenza legale penale e civile in materia di circolazione stradale

Compila questo form e descrivi il tuo caso.

Provvederemo noi a  ricontattarti per fornirti ogni chiarimento riguardo alla soluzione di controversie per danni, infortunistica, risarcimenti,  assicurazione

 






scrivi a  info@lexopera.it

colpa medica descrivi il tuo caso
Contatta lo Studio Legale Lex Opera

 

 

Area Tematica

Richiedi un Appuntamento

Il calendario è in caricamento...
Powered by Booking Calendar
captcha
Copyright © 2018 | Lexopera.it - Sede: Via F. Paoletti, 24, 50134 Firenze | Telefono: 055.9067007 | Email: info@lexopera.it | P.IVA 06211720484

Privacy | Cookie

Created by domenicopitisci@gmail.com.